Vai al contenuto

EMOGLOBINA GLICATA

La cromatografia di affinità al boronato è ampiamente utilizzata e il metodo è stato recentemente migliorato e progettato per le misurazioni di emoglobina glicata. La glicosilazione totale dell’emoglobina e il contributo della glicosilazione all’N-terminale delle catene beta e nelle posizioni “non” beta-N-terminali sono stati quantificati mediante l’uso dell’affinità del boronato e della cromatografia a scambio ionico.

È stato riscontrato che la glicoemoglobina (y) correla linearmente (y = 1,92x + 0,53; r = 0,96) con Emoglobina Glicosilata (x) e contiene circa il 50% di emoglobina glicosilata beta-N-terminale. Questo risultato è in accordo con il legame su agarosio boronato dei vari componenti dell’emoglobina risolti mediante cromatografia a scambio cationico. Una quantità di glicoemoglobina simile a quella di Emoglobina Glicosilata era isolabile da HbA.

immagine descrittiva sistema automatico A1c GO, HBA1C

Una pendenza inferiore a 2 risulta perché l’Emoglobina Glicosilatac è trattenuto solo fino al 93% e l’intercetta della linea di regressione riflette l’aderenza parziale (65%) dell’Emoglobina Glicosilata+b alla resina. Questi risultati confermano il verificarsi di una significativa glicosilazione “non”-beta-N-terminale e mostrano che in condizioni cromatografiche ottimali la glicoemoglobina totale può essere determinata con la cromatografia di affinità al boronato.

Rispetto alle metodiche precedenti, questo metodo è dotato di una maggiore specificità per la Emoglobina Glicosilata , anche se la presenza di una significativa intercetta in tutte le correlazioni effettuate con il metodo di riferimento IFCC testimonia una loro diversità in termini di quantità misurata.

Showing 1 – 4 of 4 results Showing all 4 results Showing the single result No results found
Sort by Price low to high
Filters Sort results
Reset Apply
immagine descrittiva sistema automatico A1c GO, HBA1C
Sistema immunologico automatico per la determinazione di HbA1c in cromatografia per affinità al boronato
Per proseguire con l'ordine e visualizzare tutti i dettagli devi essere registrato. Vai alla pagina di registrazione dal menu sopra ACCEDI/REGISTRATI
Max:
Min: 1
Step: 1
Add to cart
immagine descrittiva test hba1c per analizzatore a1c go
Test per la determinazione di HbA1c in cromatografia per affinità al boronato per analizzatore A1c GO
Per proseguire con l'ordine e visualizzare tutti i dettagli devi essere registrato. Vai alla pagina di registrazione dal menu sopra ACCEDI/REGISTRATI
Max:
Min: 1
Step: 1
Add to cart
immagine descrittiva test hba1c per analizzatore a1c go
Sangue di controllo livello 1 per HbA1c per analizzatore A1c GO in cromatografia per affinità al boronato
Per proseguire con l'ordine e visualizzare tutti i dettagli devi essere registrato. Vai alla pagina di registrazione dal menu sopra ACCEDI/REGISTRATI
Max:
Min: 1
Step: 1
Add to cart
immagine descrittiva test hba1c per analizzatore a1c go
Sangue di controllo livello 2 per HbA1c per analizzatore A1c GO in cromatografia per affinità al boronato
Per proseguire con l'ordine e visualizzare tutti i dettagli devi essere registrato. Vai alla pagina di registrazione dal menu sopra ACCEDI/REGISTRATI
Max:
Min: 1
Step: 1
Add to cart

Gli studi mostrano che solo una coppia di gruppi idrossilici, quelli a carbonio C2 e C3, è nella configurazione cis complanare che è necessario per un allenamento complesso. Nella forma aldimina di glicoemoglobina questa disposizione cis favorevole non è stabilizzata. Invece, nella forma a catena aperta, tutti i gruppi ossidrilici adiacenti possono assumere una configurazione cis-reattiva risultante in un’affinità comparabile di glicoemoglobina labile per l’affinità supporto finito

Il grado di glicosilzione al beta-N-terminale e in tutti gli altri siti è simile, e che la concentrazione totale di glicoemoglobina determina estratto dalla cromatografia di affinità del boronato è accurato rappresentato dal legame dell’emoglobina purificata componenti. La concentrazione totale di glicoemoglobina di gli emolisati possono quindi essere accuratamente e specificamente determinato con questa metodologia. Questa metodologia e l’esperienza con A semplice impostazione della portata lineare bassa per la quantificazione di routine della glicosilazione dell’emoglobina nei campioni clinici è stata descritta in diverse pubblicazioni.

L’American Diabetes Association” (ADA) raccomanda la determinazione della HbA 1c in tutti i soggetti con diabete mellito in terapia al fine di monitorare il controllo glicometabolico a medio-lungo termine per valutare e, nel caso, ridurre il rischio di complicazioni causate da alterazioni del microcircolo .